Le forme pensiero

di Anna Fraddosio Commenta

Che cosa fa sì che la magia funzioni? L’energia che ci mettiamo per eseguirla; e cosa crea energia? Il pensiero. Il pensiero è la forma più potente di energia che noi abbiamo a disposizione, si pensi che il pensiero viaggia più veloce della luce raggiungendo in pochi secondi infinite lontananze. Esso nonostante sia invisibile agli occhi umani, si propaga per lunghe e lunghissime distanze, si pensi alla nostra mente come una radio che emana onde sonore a grande distanza, tutti possono sentire quelle onde ed essere quindi influenzati.

Se gettiamo un sasso in uno stagno, esso provocherà una successione di onde concentriche che si dipartiranno in ogni direzione, iniziando dal punto di caduta del sasso stesso; accade la stessa cosa al pensiero, che esso sia buono o cattivo, nasce nella mente dell’individuo provocando delle vibrazioni nel Manas che lo diffonde, poi, dappertutto. Quindi è il Manas, la sostanza mentale, come il prana per l’emozioni, e l’etere per il calore, è colui che fa si che il pensiero riempia tutto lo spazio intorno, diffondendo la forma pensiero.

E’ giusto affermare quindi che i pensieri sono cose viventi a volte tenaci e solidi, più la forma pensiero è potente e più la sua “vita” sarà lunga ed influenzerà quindi la nostra vita e quella di chi ci circonda. Noi potremmo cessare di esistere, ma i nostri pensieri non moriranno mai. Per far si che il pensiero abbia scopo magico deve indirizzato verso un determinato scopo con una maggiore intensità così da imprimersi, formarsi e vivere. La forma pensiero, però, per “vivere” si nutre di energia, più lo alimentiamo con pensieri negativi o positivi che siano, più esso diventerà forte e solido.

Dovremmo quindi stare molto attenti con i nostri pensieri, chi nutre, ad esempio, pensieri di odio, di gelosia, di vendetta e di malizia è una persona estremamente pericolosa, perché provoca un senso di inquietudine e di cattiva volontà tra le persone vicine. Chi è ricettivo potrà subire più probabilmente questi attacchi psichici; i pensieri sono come dei messaggi radio lanciati nell’etere e destinati ad essere ricevuti da coloro che si dispongono a captare tali frequenze di vibrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>